03/08/2008 - Congresso internazionale di dermatologia plastica: dermocosmetologia e inve...

10/05/2008 - Come diagnosticare e trattare le onicomicosiIl corso è rivolto ai medici sp...

05/05/2008 - IV corso di dermatopatologia al microscopio multivisione IL CORSO CONSISTE...

 
A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z

Acromie cutenee
Allergie da farmaci
Eczema
Ghiandole sebacee
Infezioni batteriche
Infezioni fungine
Infezioni virali
Lichen
Linfomi
Mal.Ematologiche
Mal.Endocrine
Mal.Fotoindotte
Mal.Genetiche
Mal.Immunitarie
Mal.Metaboliche
Mal.Mucose
Mal.Nutrizionali
Mal.Parassitarie
Mal.sess.trasmesse
Malattie dei peli
Malattie vascolari
Melanoma
Pigmentazioni cut.
Precancerosi
Psicosomatosi
Psoriasi e ittiosi
Tumori benigni
Tumori maligni
Unghie malattie
Varie

Mal.Parassitarie - Febbre Q

La febbre Q è una zoonosi acuta causata dalla rickettsia Coxiella burnetii.

Questa rickettsia infetta sia gli animali selvatici che quelli domestici solitamente attraverso la zecca, che fa da insetto vettore. Anche l'uomo può infettarsi soprattutto attraverso l'inalazione di polvere contaminata da rickettsie. In seguito all'inalazione si può verificare una colonizzazione delle rickettsie a livello polmonare che dà una sintomatologia simile alla influenza con febbre, mal di testa, dolore muscolare. Può sviluppare una endocardite a distanza di molti anni dall'infezione o le rickettsie possono annidarsi nel fegato causando una epatite. La diagnosi si basa su indagini sierologiche e la terapia utilizza cloramfenicolo e tetracicline.

 

 

inserita da: il 31/03/2008

Torna Indietro

     
 
Sei un ricercatore ? Sei un medico ?
Vuoi collaborare scrivendo un articolo su
Dermatologia Genitale ?
Entra nell'area editori.
 
Inserisci il tuo indirizzo e-mail, per ricevere gli aggiornamenti di Dermatologia Genitale.

® 2007 Dermatologia Genitale. Tutti i diritti sono riservati.