03/08/2008 - Congresso internazionale di dermatologia plastica: dermocosmetologia e inve...

10/05/2008 - Come diagnosticare e trattare le onicomicosiIl corso è rivolto ai medici sp...

05/05/2008 - IV corso di dermatopatologia al microscopio multivisione IL CORSO CONSISTE...

 
A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z

Acromie cutenee
Allergie da farmaci
Eczema
Ghiandole sebacee
Infezioni batteriche
Infezioni fungine
Infezioni virali
Lichen
Linfomi
Mal.Ematologiche
Mal.Endocrine
Mal.Fotoindotte
Mal.Genetiche
Mal.Immunitarie
Mal.Metaboliche
Mal.Mucose
Mal.Nutrizionali
Mal.Parassitarie
Mal.sess.trasmesse
Malattie dei peli
Malattie vascolari
Melanoma
Pigmentazioni cut.
Precancerosi
Psicosomatosi
Psoriasi e ittiosi
Tumori benigni
Tumori maligni
Unghie malattie
Varie

Infezioni fungine - Un vaccino italiano contro infezioni fungine

Ricercatori italiani hanno messo a punto un vaccino contro due temuti ceppi fungini che causano infezioni anche letali in persone debilitate. La notizia, frutto del lavoro dell’équipe di Antonio Cassone dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS) e di Rappuoli della Chiron Vaccines di Siena, è stata riportata sulla rivista The Journal of Experimental Medicine.

Il preparato ha dato buoni risultati a livello preclinico contro la Candida albicans e l’Aspergillus fumigatus, dimostrandosi efficace dunque nella profilassi preventiva di due tra i maggiori ceppi fungini che colpiscono l’uomo, sia per le infezioni sistemiche, sia per quelle delle mucose (vaginali). Aspergillus fumigatus, il più virulento e aggressivo tra gli Aspergilli patogeni, è responsabile di una forma polmonare grave con lesioni che si diffondono nel parenchima (complesso delle strutture che esplicano le funzioni vitali specifiche di un organo) dei polmoni con necrosi tissutale e formazione di caverne polmonari. La sintomatologia clinica è spesso aspecifica e sfumata tanto che solo il ripetuto isolamento colturale dell’agente eziologico può portare ad una diagnosi attendibile. La Candida albicans invece è responsabile di un nutrito gruppo di patologie che va sotto il nome di candidosi.

La candida si presenta spesso come affezione vaginale, del cavo orale (mughetto) e della pelle (chiazze che compaiono con l’esposizione solare) ed a volte viene riconosciuta come causa di uretriti. Per generare questo vaccino ad azione multipla, gli esperti hanno coniugato la laminarina (Lam), una molecola che si estrae dall’alga Laminaria digitata, una delle Alghe brune (gruppo di alghe famose tra i botanici perché crescono a velocità da record e per le grandi dimensioni che possono raggiungere), con il il tossoide difterico CRM197, sviluppato per il vaccino contro la difterite e già impiegato come “proteina-navetta” (carrier) in altri vaccini attualmente in uso.

La laminaria è uno zucchero mucillaginoso complesso a base di glucosio usato dalle alghe come riserva energetica. Il suo segreto è che ha una struttura simile a quella degli zuccheri glucani, presenti sull’involucro protettivo di patogeni tra i più disparati, quali molti pneumococchi, gli stafilococchi responsabili delle setticemie, il Mycobacterium tuberculosis che causa la tubercolosi, i funghi Candida albicans causa di candidosi e Aspergillum causa di gravi infezioni polmonari in individui immunodepressi. Al momento non esistono vaccini contro di essi.

Il vaccino messo a punto dai ricercatori italiani si è dimostrato immunogenico e protettivo nella immunoprofilassi contro infezioni sistemiche e delle mucose (infezioni vaginali) da Candida albicans. La protezione è stata mediata dalla produzione di anticorpi presenti sia nel siero che nel fluido vaginale degli animali vaccinati. Inoltre I topi sono risultati protetti anche dal pericolo letale rappresentato da Aspergillus fumigatus, e il loro siero si è dimostrato capace di inibirne la crescita.
Adesso gli scienziati stanno pianificando di testare il vaccino sull’uomo e sperano che i risultati siano ugualmente promettenti.

Fonte: Torosantucci A et al. A Novel Glyco-Conjugate Vaccine Against Fungal Pathogens. The Journal of Experimental Medicine 2005;202(5):597-606.

paola mariano

inserita da: il 10/04/2008

Torna Indietro

     
 
Sei un ricercatore ? Sei un medico ?
Vuoi collaborare scrivendo un articolo su
Dermatologia Genitale ?
Entra nell'area editori.
 
Inserisci il tuo indirizzo e-mail, per ricevere gli aggiornamenti di Dermatologia Genitale.

® 2007 Dermatologia Genitale. Tutti i diritti sono riservati.